Giorno 4: L’ arte del camminare

wpid-wp-1440322995087.jpegUn chilometro e mezzo di passeggiata panoramica: il mio cuore e le mie gambe ringraziano.
L’ ora del tramonto, un piccolo viale di legno che dalla spiaggia del campeggio porta dritto a Calvi.
Si cammina con il golfo sulla destra e la cittadella che piano piano ti viene incontro. L’ ombra dei pini fa da tetto. C’é una luce perfetta e passarci attraverso regala un attimo di incanto.
Amo camminare, è un’ attività che mette in riga i miei pensieri e libera le mie emozioni, ancora questi piedi sulla terra e lascia libera la testa per aria. Diventa un’arte se fatta con presenza e se ne viene riconosciuto il potenziale: seguire i propri passi, trovare la propria strada, farcisi guidare con fiducia. Provo sempre un gran senso di quiete durante questo mio andare. In genere non mi fermo finché non sento tornare l’armonia che cerco.
La sensazione di benessere che provo camminando, anche nelle vicine di strade di casa mia, ha avuto qui la fortuna di essere amplificata dal suggestivo scenario. Questo tratto di strada coincide con l’ultima parte del percorso del treno della Balagne e se mai veniste da queste parti provate a considerare l’idea di dedicare un po’ del vostro tempo a passeggiare lungo questo pezzo di golfo.
Dopo una piccola deviazione nell’ultimo tratto, Calvi si apre magnifica con il suo porto. Oggi ci ha accolto come per premiarci del nostro cammino, con un tramonto rosa che ci siamo fermati a guardare in silenzio.

RN

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...